Tentativo Di Dubbio • Didymos

8.jpeg

26.09 - 26.10.2018

a cura di Martina Cavallarin e Nelumbo

 

Tentativo di Dubbio_Capitolo II è l’esito espositivo della residenza che Didymos ha svolto durante l’estate 2018 presso Nelumbo Open Project.
Il bando chiedeva ad artisti e collettivi una proposta che alternasse occasioni di incontro con il pubblico e momenti di lavoro autonomi: la risposta che Giulia Vannucci e Alessia Certo hanno prodotto prevede l’approfondimento di una prassi già costituita, Tentativo di dubbio, che si apre all’altro prima di essere risolta e che quindi si assume il rischio di venir messa in dubbio, in discussione, di essere profondamente contaminata e modificata nell’ambito di questo incontro o ancora di non essere compresa e dunque fruita sommariamente.
Tentativo di dubbio è una una modalità di ricerca e analisi, un metodo fondato sul fallimento come tesi e sul dubbio come presupposto, all’interno del quale una serie di materiali accuratamente selezionati per le loro caratteristiche fisiche e fenomenologiche vengono maneggiati con perizia, testati e adoperati al fine di produrre dispositivi agibili. L’esito fallimentare dell’azione operata su questi dispositivi mette in forma una serie di installazioni fragili e duttili, in cui la puntualità compositiva e l’imprevedibile volontà di autodeterminazione di ciascun elemento coesistono in un rapporto di ascolto e influenza reciproca.
Nel caso di Tentativo di dubbio_Capitolo II il circuito di relazioni si estende, comprendendo lo spazio di Nelumbo, lontanissimo dalla neutralità del white cube e caratterizzato da una struttura significante che fa spesso pensare ad un prima, un adesso e un dopo, e include un dialogo fittissimo con i partecipanti ai due workshop organizzati in occasione della residenza.
È dunque necessario convertire la propria disposizione alla contemplazione passiva e le aspettative che comunemente nutriamo verso il dispositivo mostra, in uno stato di oscillazione fluida fra la tensione del fare e l’abbandono all’ascolto, in una formula che coniughi presenza cosciente e distacco metodico dal proprio ego. A chi riuscisse nell’impresa, Tentativo di Dubbio rivelerà le sue potenzialità creative e curative, l’immenso insostituibile valore del lavoro costante e reiterato che non si manifesta nella forma appagante, ma nella produzione di un nuovo stato energetico per l’ecosistema che lo accoglie.

In collaborazione con

Angelo Camillieri

Volha Iotchanka

Margherita Kay Budillon

Massimiliano Marianni

Valeria Mauro

Beatrice Migliorati

img068.jpg
45202445_2267011990194756_7496013628663922688_n.jpeg
cover.jpeg
Subscribe to Our Newsletter

Thanks for submitting!

© 2022 Nelumbo Open 

via Arienti 10, 40124 Bologna

Tel: +39 335433887

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Instagram Icon