Astronave Italia

Teodoro Bonci del Bene

in collaborazione con Nelumbo Open Project
10—13 gennaio 2019

Lo spin-off di uno spettacolo teatrale in preparazione, Astronave Italia: pronta al decollo! che si traduce in un happening della durata di quattro giorni.

In seguito al ritrovamento di un disco d’oro giunto sulla terra in circostanze misteriose, Astronave Italia viene mandata nello spazio profondo, alla ricerca di altre forme di vita intelligente. L’equipaggio a bordo di Italia e gli altri terrestri non ricordano il passato, e nessuno immagina che gli alieni che stanno cercando siano, in realtà, i nostri antenati. Per dodici ore, durante quattro giorni, Nelumbo diventa l’abitacolo di questa astronave sofisticata ed inutile, il perimetro espositivo si trasforma in uno spazio nuovo, entro il quale osservare questo viaggio verso l’ignoto, la cui traiettoria può essere agita e impercettibilmente modificata.

TEODORO BONCI DEL BENE

Nato a Fano nel 1984, studia alla scuola del Teatro d’Arte di Mosca come attore. Nei cinque anni della sua permanenza in Russia recita in numerosi spettacoli, realizza il suo primo lavoro di regia, e collabora come organizzatore ai festival di teatro contemporaneo Territorija, NET e Gavroche. Nel 2010 fonda a Rimini la compagnia Big Action Money, e recita come attore per diverse compagnie, fra cui Teatro delle Briciole e Marche Teatro.

Nel 2013 assieme a Fabio Biondi, firma il progetto Cantiere Vyrypaev. All’interno di questo progetto realizza la traduzione di cinque testi di Ivan Vyrypaev, vincendo il premio DARTS con UFO, e mette in scena Illusioni, che debutta al Vie Festival di Modena.

Nel giugno 2017 firma la regia di Ossigeno, e nel gennaio 2018 quella di Gioie e Dolori nella vita delle Giraffe, una produzione ERT sul testo di Tiago Rodrigues. Nell’ottobre 2018 le sue traduzioni dal russo dei testi di Mikhail Durnenkov escono in un volume pubblicato da Cue Press.