TENTATIVO DI DUBBIO
Didymos
a cura di Martina Cavallarin e Nelumbo
26.09 - 26.10 2018

In collaborazione con
Angelo Camillieri
Volha Iotchanka
Margherita Kay Budillon
Massimiliano Marianni
Valeria Mauro
Beatrice Migliorati

 

Tentativo di Dubbio_Capitolo II è l’esito espositivo della residenza che Didymos ha svolto durante l’estate 2018 presso Nelumbo Open Project.
Il bando chiedeva ad artisti e collettivi una proposta che alternasse occasioni di incontro con il pubblico e momenti di lavoro autonomi: la risposta che Giulia Vannucci e Alessia Certo hanno prodotto prevede l’approfondimento di una prassi già costituita, Tentativo di dubbio, che si apre all’altro prima di essere risolta e che quindi si assume il rischio di venir messa in dubbio, in discussione, di essere profondamente contaminata e modificata nell’ambito di questo incontro o ancora di non essere compresa e dunque fruita sommariamente.
Tentativo di dubbio è una una modalità di ricerca e analisi, un metodo fondato sul fallimento come tesi e sul dubbio come presupposto, all’interno del quale una serie di materiali accuratamente selezionati per le loro caratteristiche fisiche e fenomenologiche vengono maneggiati con perizia, testati e adoperati al fine di produrre dispositivi agibili. L’esito fallimentare dell’azione operata su questi dispositivi mette in forma una serie di installazioni fragili e duttili, in cui la puntualità compositiva e l’imprevedibile volontà di autodeterminazione di ciascun elemento coesistono in un rapporto di ascolto e influenza reciproca.
Nel caso di Tentativo di dubbio_Capitolo II il circuito di relazioni si estende, comprendendo lo spazio di Nelumbo, lontanissimo dalla neutralità del white cube e caratterizzato da una struttura significante che fa spesso pensare ad un prima, un adesso e un dopo, e include un dialogo fittissimo con i partecipanti ai due workshop organizzati in occasione della residenza.
È dunque necessario convertire la propria disposizione alla contemplazione passiva e le aspettative che comunemente nutriamo verso il dispositivo mostra, in uno stato di oscillazione fluida fra la tensione del fare e l’abbandono all’ascolto, in una formula che coniughi presenza cosciente e distacco metodico dal proprio ego. A chi riuscisse nell’impresa, Tentativo di Dubbio rivelerà le sue potenzialità creative e curative, l’immenso insostituibile valore del lavoro costante e reiterato che non si manifesta nella forma appagante, ma nella produzione di un nuovo stato energetico per l’ecosistema che lo accoglie.
 

OPENING

Mercoledì 26 ottobre 2018 ore 18:30
 

Dal 27 ottobre al 26 novembre 2018

Nelumbo Open Project

Via Arienti 10, Bologna

ORARI DI APERTURA

SABATO 06/10 dalle 15 alle 18

SABATO 13/10 dalle 15 alle 18

SABATO 20/10 dalle 15 alle 18

VENERDI’ 26/10 dalle 15 alle 18

SABATO 27/10 dalle 15 alle 18

In occasione del finissage della mostra Tentativo di Dubbio_Capitolo II, martedì 30 ottobre 2018 dalle ore 13 alle ore 16 si

terrà una tavola rotonda di dialogo e confronto con Martina Cavallarin, Didymos e i partecipanti al progetto. Dalle ore 20

in poi saranno presentate le performance che hanno dato origine alle installazioni.


Su appuntamento inviando una mail a

nelumbopen@gmail.com

RISPONDIAMO QUI

E QUI

© 2020 Nelumbo Open Project 

N.O.PROJECT

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now